Domenica, Dicembre 16, 2018
   
Text Size

Pesco, relazioni euro-atlantiche, ruolo e prospettive per l’Italia

23 novembre 2018. Il Consiglio dell’Unione Europea ha recentemente adottato un elenco aggiornato di progetti da avviare nel quadro della Pesco. 17 nuovi progetti si aggiungeranno ai 17 iniziali concordati a fine dello scorso anno e riguardano settori quali la formazione, lo sviluppo di capacità e la prontezza operativa terrestre, marittima e aerea nonché la cyberdifesa.

Si tratta di opportunità importanti per il nostro Paese – dichiara il sottosegretario alla Difesa Raffaelle Volpi - che già svolge il ruolo di leader in ben quattro progetti, e che permette anche alla nostra industria e alla ricerca di beneficiare delle ricadute economiche del Fondo Europeo della Difesa. Ma il processo integrativo europeo non va messo in competizione con il legame atlantico, come prospettato da recenti dichiarazioni di importanti Paesi d’oltralpe”.

La Nato, che lega le due sponde dell’Atlantico in una comunanza di valori, a garanzia della nostra libertà, sicurezza e pacifica convivenza, resta al centro della nostra politica di difesa. La forza dei principi e dei valori delle nostre democrazie ci deve spingere alla condivisione delle idee sui grandi temi, dal multilateralismo alle imprescindibili sovranità nazionali, dalla competizione con il continente asiatico al rapporto con il continente africano. Un’occidente diviso fa il gioco della concorrenza.

Il nostro storico legame con gli Stati Uniti e con il Regno Unito – conclude Volpi - è coerente con gli interessi nazionali ed è imprescindibile e di grande vantaggio per la nostra industria, i ritorni occupazionali e di reddito”.

 

Visitatori Online

Abbiamo 143 visitatori e nessun utente online