Giovedì, Luglio 19, 2018
   
Text Size

221° anniversario Tricolore, Gentiloni a Reggio Emilia

7 gennaio 2018. Alla presenza del presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, Reggio Emilia ha celebrato oggi i 221 anni del primo Tricolore. La bandiera bianco rosso e verde nacque nella città emiliana il 7 gennaio 1797, come bandiera della Repubblica Cispadana.

Primo momento della giornata, l'alzabandiera, gli onori militari e l'inno nazionale. Arrivato in piazza Prampolini, salutato da un lungo applauso della folla, il premier ha passato in rassegna lo schieramento delle Forze armate accompagnato dal comandante militare regionale, generale di brigata Cesare Alimenti. Centinaia le persone presenti, nonostante il freddo e la mattinata nebbiosa. Sul palco lo hanno atteso il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi, il ministro dei trasporti Graziano Delrio e il presidente della regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini.

In seguito l'incontro con gli studenti nella Sala del Tricolore in municipio, con una lectio magistralis sui valori e i principi della Costituzione italiana, di cui ricorre il settantesimo anno. "Oltre al testo della Costituzione rendiamo omaggio ai costituenti: a una generazione politica che, uscendo dalla Resistenza e dalla Guerra, discutendo apertamente e liberamente, arrivò a sintesi unitarie che mantengono una straordinaria utilità e attualità, e lo fecero per servire Paese - ha detto il premier Paolo Gentiloni - E' una lezione per tutti noi". Punti di sintesi nella Carta di cui ricorre il 70° anniversario furono trovati da persone "che avevano contrapposizioni enormi fra di loro sul piano ideologico, molto più grandi di quelle che vediamo nella politica di oggi". Questo, cioè la capacità dei costituenti di elaborare il testo, fu "il miracolo democratico", da cui il premier auspica si possa prendere spunto anche nell'Italia di oggi. La mattina si è chiusa con gli interventi del premier e delle altre istituzioni al Teatro Ariosto.

"La ricorrenza dei 221 anni della proclamazione a Reggio Emilia del primo Tricolore d'Italia offre l'occasione per ricordare il lungo e sofferto percorso che ha portato all'unificazione e alla condivisione di un'identità nazionale e di un comune destino. Lo scrive in un messaggio il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della Festa del Tricolore. "Simbolo che unisce tutti gli italiani - sottolinea il capo dello Stato - il Tricolore rappresenta l'emblema dei valori di libertà, di democrazia, di giustizia sociale, di rispetto dei diritti dell'uomo e di solidarietà che caratterizzano la Repubblica. Di questo patrimonio di storia, di cultura e di civiltà che il Tricolore evoca e mostra al mondo intero, siano sempre fieri e consapevoli tutti gli italiani, e ad esso si volgano con rispetto, onore e lealtà tutti coloro che condividono il sentimento di riconoscersi concittadini.
Viva il Tricolore, viva la Repubblica".

Foto: Katia Labate/Studio Elite

 

Visitatori Online

Abbiamo 207 visitatori e nessun utente online