Mercoledì, Novembre 22, 2017
   
Text Size

Articoli

“Leonte”, la dimensione umana del soldato

di Errico De Gaetano

Nella suggestiva cornice del Circolo unificato dell'Esercito di Bologna, il generale di divisione Antonio Bettelli ha presentato l'11 maggio il suo volume “Leonte”, edito da Gaffi. Dopo il saluto del generale di brigata Cesare Alimenti, comandante militare Esercito Emilia Romagna, il colonnello Marco Buscaroli, direttore del Circolo, ha introdotto l’autore che ha illustrato i contenuti del volume in una conversazione con il giornalista Beppe Boni, vicedirettore de Il Resto del Carlino.

L’opera, definita un racconto lungo dall’autore, è incentrata sulle vicende di Giovanni Memoli, soldato italiano, impiegato nell’operazione “Leonte” nel Libano meridionale rimasto gravemente ferito il 27 maggio 2011, in esito a un attacco terroristico, che il generale Bettelli segue in prima persona in qualità di addetto militare a Beirut.

L’autore, quasi a rivendicare il diritto alla creatività anche in un’organizzazione necessariamente omologata, sceglie per il suo debutto narrativo una storia che nella sua apparente semplicità offre interessanti contenuti etici e simbolici. Nonostante abbia accumulato, nella sua lunga carriera sotto le armi, significativi successi e ineguagliabili esperienze, per esempio come capo di stato maggiore e comandante di interi contingenti nazionali impiegati in importanti operazioni militari, egli si identifica nella vicenda di un singolo soldato e del suo cammino di passione e di rinascita.

Più che narrare delle gesta delle migliaia di uomini sotto il suo comando, che pure hanno contribuito a scrivere la storia contemporanea, egli preferisce riscoprire la dimensione umana del soldato, fatta, come il variegato tessuto sociale della terra in cui la narrazione si dipana, di esigenze molteplici e contrastanti nella loro complessiva necessità. L’autore, con uno stile dai toni forbiti e ricercati - pur senza indulgere nel manierismo - riesce nel difficile compito di dar corpo a fatti ed emozioni con precisione e immediatezza e si immedesima nel dramma del soldato, mettendo alla luce la propria personalità.

Si scopre, così, che dietro il capace comandante di uomini, l’efficiente coordinatore di organizzazioni e attività complesse, si cela un uomo inteso nel senso classico di vir, nel significato di consapevole adempimento dei doveri verso la collettività, di coraggio morale e di determinazione, soprattutto verso quel soldato ferito che ne costituisce l’epifania.

Con un esposizione avvincente e ricercata, quasi come se stesse recitando brani della sua opera, l’autore ha riassunto alcuni passaggi delle vicende narrate, evidenziando la centralità dell’uomo e delle sue doti di carattere: dal creativo ed irrituale ricorso alla propria motocicletta per raggiungere rapidamente il luogo dell’incidente in luogo dell’auto di servizio, violando l’ostacolo dell’intenso traffico locale e superando con un arguto artifizio e un pizzico di incosciente ardimento i posti di controllo libanesi, alla volontà generatrice e ordinatrice della madre del soldato ferito, Maddalena, durante l’estenuante attesa presso l’ospedale di Sidone, fino alla incrollabile determinazione di Giovanni che - ripreso servizio presso il 10° reggimento trasporti in Bari come sottufficiale del ruolo d’onore nel grado di 1° maresciallo - persevera nell’impari lotta per riacquistare la vista ingiustamente sottrattagli, pur senza serbare rancore per gli ignoti mandanti dell’attentato o per il destino infausto.

Al termine della presentazione, nel riassumere le vicende di Giovanni, con cui l’autore ha sviluppato un rapporto di profonda amicizia se non di fratellanza, il generale Bettelli ha impartito una rara importante lezione di vita nel sostenere che, a fronte della oggettiva difficoltà di ottenere giustizia nelle vicende quotidiane, occorre ricercarla prioritariamente e con maggior vigore in sé stessi, con una postura attiva che scorga nelle avversità una sfida piuttosto che un ostacolo.

Foto di Mauro Montaquila

Tempo

Weather data OK.
Modena
9 °C
Weather details

Visitatori Online

Abbiamo 160 visitatori e nessun utente online